Che facce!

 Bibliografia a cura di Mutty

Faccia pulita
Faccia tosta
Faccia come a casa sua
Faccia in fretta
Faccia con comodo
Faccia di bronzo
Sulla faccia della terra
Voltafaccia

(Bruno Munari – Alla faccia!)

La faccia è forse la cosa che più ci caratterizza. Ci dà un volto come individui quando per la strada qualcuno ci riconosce. Ci rende parte di una famiglia, quando veniamo al mondo e subito inizia la gara al parente cui più assomigliamo. Ci garantisce un’identità e dunque diritti, a entrare in determinati luoghi, ad avere accesso a servizi e possibilità di spostarci da un posto a un altro quando viaggiamo. È stampata sui nostri documenti ufficiali. È veicolo primario per esprimere le nostre emozioni, ossia ciò che più ci caratterizza come esseri umani. È ciò che siamo e tuttavia non lo è, o almeno non del tutto, perché siamo anche molto altro e molto di ciò che siamo è invisibile, intangibile e, in poche parole, non ha un volto. Ognuno di noi ne ha uno, diverso da quello di chiunque altro e, così, ciò che ci distingue l’un l’altro diviene contemporaneamente anche ciò che più ci accomuna.


FACCIA BUFFA di Nicola Smee
Ape Junior

L’educazione emotiva dei piccoli passa anche attraverso l’imitazione di chi ci circonda. Provate a osservare le facce dei vostri bambini mentre provano a imitare il piccolo protagonista di questo cartonato e vedrete quanto si divertiranno a osservare la propria espressione nello specchio tondo in fondo al libro!
La faccia è uno specchio.

WHY THE FACE? di Jean Jullien 
Phaidon

I libri con le alette offrono ai lettori la possibilità di un incontro con il libro divertente e giocoso, fatto anche di gesti plastici e articolati.
Questo è un libro pieno di facce e di espressioni e per ognuna un piccolo mistero. Perché quella faccia? Solleva l’aletta cartonata e lo scoprirai. E chissà quale sarà la tua, di espressione, dopo che avrai risolto il mistero!
La faccia è un enigma da scoprire.

QUI SUIS-JE? di Claire Dè
Les Grandes Personnes

Questo libro è uno splendido leporello fotografico dove i visi meravigliosi dei bambini giocano con la frutta e i suoi colori cangianti. Ma anche la frutta può diventare un volto, come in un quadro…