Traduzioni musicali

Playlist a cura della redazione di FarFarFare
ispirata al racconto di Pino Pecorelli (Orchestra di Piazza Vittorio)

La traduzione è essa stessa un viaggio. Può avvenire da una parola all’altra o rendersi necessaria di fronte a un gesto che non riusciamo a decifrare. E anche la musica, tanto decantato linguaggio universale, può aver bisogno di essere tradotta. 

C’è chi dice che la traduzione sia un tradimento. C’è chi dice che bisogna diffidare da ciò che non è originale. Tuttavia, quanto e quanti si perderebbero così?

Nel caso dell’operazione musicale tentata dall’Orchestra di Piazza Vittorio, la traduzione non tradisce, ma arricchisce. E si trasforma in un vero e proprio viaggio tra culture che si mescolano, bisticciano e infine danno vita a una bellezza antica e inedita, specchio di una società che prima non c’era o che, semplicemente, era lì e non si voleva vedere.

DIE ZAUBERFLÖTE di W. A. Mozart (Ouverture)


KYRIE di G. Rossini (dalla Petite Messe Solennelle)

KYRIE AL ASHWAKOrchestra di Piazza Vittorio

THAT YÖNGE CHILD di B. Britten (da Ceremony of Carols)

THAT YOUNG CHILDOrchestra di Piazza Vittorio

DOUCE DAME JOLIE di Guillaume de Machaud

DOUCE DAME – Orchestra di Piazza Vittorio