Una faccia dopo l’altra

Laboratorio a cura di 44 Flavours 

dida OPLA palais mammin

Di solito, si pensa che solo con la magia si possa arrivare a cambiare la propria identità. Si pensa che trasformarsi in qualcuno o qualcos’altro sia un’abilità posseduta unicamente dai personaggi delle favole o dei cartoni animati. Di conseguenza, ci si rassegna all’idea che per noi, comuni mortali, sia impossibile diventare altro da sé.

Beh, la nostra esperienza dice il contrario. Questo laboratorio è la prova che tutti noi possiamo incarnare identità diverse dalla nostra, dare loro non solo la forma che preferiamo, ma anche la storia, il carattere, i pensieri e le emozioni che vogliamo o che pensiamo siano adatti alla figura che abbiamo immaginato. Questo laboratorio è anche la dimostrazione che per trasformarsi non è necessaria alcuna magia o azione stravagante: basta guardarsi intorno, andare alla ricerca di cose che si credeva non servissero più e che era meglio destinare alla spazzatura, recuperarle e realizzare delle folli e incredibili maschere (badate bene, però: non è detto che debbano limitarsi a coprire solo il volto…).

Perciò, ecco ciò che occorre per cambiare identità:

  • occhi spalancati e curiosi
  • fervida immaginazione e mani pronte ad assecondarne le indicazioni
  • materiali di recupero (vecchi cartoni, bottiglie di plastica, etc.)
  • coraggio estremo, necessario al momento di indossare la maschera, simbolo della nuova e misteriosa identità che si è scelto di assumere
  • compagni di gioco, ovvero altri personaggi, con cui intrecciare storie e avventure

Per darvi un assaggio del possibile risultato finale, vi mostriamo alcune opere realizzate durante uno dei nostri laboratori e che sono state inserite sotto forma di galleria fotografica nella mostra di Ò.P.L.A. al Palais Mamming.


44 flavours è lo pseudonimo del duo di artisti e graphic designer berlinesi formato da Sebastian Bagge e Julio Rolle. Il duo ha preso parte a scambi culturali in tutto il mondo, da Glasgow fino a São Paulo e Istanbul. La loro arte è una sperimentazione e commistione tra discipline differenti, dalla musica, alla scultura, alle scenografie, ai giochi cromatici dei murales. In particolare il tratto distintivo del loro stile è l’utilizzo dell’handwriting, in cui arte e scrittura si fondono dando vita a combinazioni sempre diverse.