Noi siamo natura – 9 Giugno

*|MC:SUBJECT|*

Ciao! Questa è FarFarFare, la newsletter che ogni mese sceglie un tema e di settimana in settimana lo esplora attraverso laboratori, attività e tanti materiali che potrai usare a tuo piacimento. 


L’eredità della natura è sotteranea. Scorre sotto l’asfalto e il traffico e, a volte, riesce a sopraffare le ruspe. È accaduto a Roma, nel quartiere Prenestino-Labicano, dove la storia del lago dell’Ex Snia, soprannominato “il lago che combatte”, riscuote fra i bambini più successo delle fiabe dei fratelli Grimm. C’era una volta una grande area industriale, dove fino al 1954 c’era una fabbrica tessile, la Snia Viscosa. All’inizio degli anni ’90 un costruttore dà il via ai lavori per un centro commerciale, ma scavando tocca una falda acquifera. Si crea così un lago naturale che quasi sommerge il cantiere. La comunità del quartiere adotta il lago, o forse viceversa, e lo difende dalla speculazione edilizia fino a farlo diventare ufficialmente nel 2019 un monumento naturale. Dentro e attorno al lago si sviluppa la flora, la fauna, i bambini che giocano su una barca di pirati costruita con lo scheletro di un vecchio letto, anche qui c’è un’eredità nel senso di passaggio: da luogo per dormire a luogo di battaglia sognante. Si organizzano feste, al pomeriggio c’è chi studia, chi fa bird-watching, chi cura gli alveari e i laboratori didattici. E il tutto, a pochi metri dal traffico di una delle zone più popolose e inquinate della città.
 

Valerio Millefoglie e Carmela Menzella




In questo numero di FARFARFARE su Heritage troverai:
 

  • Il museo della famiglia (Un laboratorio a cura di Monica Gilli)
  • Un’antica civiltà nel presente (Intervista alla curatrice Alessia Fassone del Museo Egizio di Torino)
  • Eredità come buone storie (Bibliografia a cura della Biblioteca Mediateca Gino Baratta di Mantova)
 
e un po’ di cose curiose che abbiamo selezionato su internet!


IL MUSEO DELLA FAMIGLIA

A cura di Monica Gilli


Il museo, come le parole, ha una funzione speciale: custodire e tramandare storie e culture.
Le parole che usiamo, così come il nostro modo di parlare, raccontano molte cose della storia familiare in cui sono nate o attraverso cui sono state tramandate!

Ecco qui una guida per diventare esploratori, archeologi e creatori di un personalissimo museo per il racconto della storia e della cultura della vostra famiglia.

Un’antica civiltà nel presente
 
Intervista alla curatrice Alessia Fassone
Museo Egizio di Torino



Lo studio del passato, sia esso orientale o classico, è il fondamento della nostra cultura e della capacità umana di fare tesoro delle esperienze degli antichi. “Senza memoria storica non esiste conoscenza del presente né possibilità di immaginare il futuro.” 

L’antico Egitto, come altre civiltà del passato, ci ha consegnato moltissime storie, racconti con cui si cercava di spiegare il mondo. Noi, che oggi abbiamo altri strumenti per rispondere alle stesse domande, perché dovremmo continuare a custodire e tramandare queste storie?
 
leggi l’intervista
Eredità come buone storie

Bibliografia a cura della Biblioteca Mediateca Gino Baratta di Mantova
Quanti significati può assumere la parola eredità? Una selezione di libri che fanno riflettere sulla complessità e sul valore di questo termine: eredità di storie, di domande, di un paese, di solidarietà…
 
scopri tutti i titoli consigliati!

Il mito è parola viva – Il mito è una narrazione, un racconto, che affonda le proprie radici nella natura stessa dell’essere umano, il quale fin dall’origine ha cercato di trovare la ragione ultima di fenomeni ed eventi che non riusciva a comprendere, come il fuoco, il tuono, l’origine del mondo… ma anche le emozioni. Per ogni stato d’animo, infatti, c’era una divinità che spingeva gli uomini a comportarsi in un modo piuttosto che un altro. Qui, attraverso un viaggio tra le sale di Palazzo Te a Mantova, veniamo condotti alla scoperta dei diversi miti che, nonostante i nostri secoli di metodo scientifico, stanno comunque all’origine di chi siamo, di come vediamo e strutturiamo il mondo.


I luoghi leggendari di Umberto Eco – Che rapporto esiste tra la scrittura di Umberto Eco e le immagini? Eco racconta che, fin da bambino, scriveva romanzi che poi illustrava; anche come giovane autore televisivo si è trovato spesso a utilizzare immagini per accompagnare il discorso. Da qui la fascinazione per quei luoghi leggendari che popolano e che costruiscono il nostro immaginario e le nostre fantasie


Your DNA is not your culture – Il nostro patrimonio genetico può determinare esattamente chi siamo? Per Spotify e per altre aziende il cui obiettivo è vendere la risposta è affermativa. Da questa teoria, però, deriverebbe un mondo diviso e contrapposto, anziché fondato sulla condivisione di un patrimonio culturale comune. 



E ora via al divertimento: scattati un selfie e Google Arts & Culture troverai il tuo sosia nell’arte!

Se te li sei persi, qui puoi trovare gli scorsi numeri di FarFarFare:

 

       .    
I primi numeri sono gratuiti perché potrebbero essere d’aiuto nella situazione che stiamo vivendo, poi diventeranno a pagamento. 

Se questa newsletter ti è piaciuta e ti interessa ricevere i prossimi numeri,
clicca qui per iscriverti.
ISCRIVITI!
FarFarFare è un progetto di Ilaria Rodella e Pietro Corraini con il supporto di Ludosofici e Corraini Edizioni Testi di Costanza Faravelli • Illustrazioni di Gaia Scarpari • Marketing e strategia di Flavio Pintarelli.  
 
Copyright © 2020 Ludosofici, All rights reserved.
Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito. In ottemperanza alla legge 196/03,in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio.

Our mailing address is:
Ludosofici
via Meina 4
Milano, MI 20125
Italy

Add us to your address book

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.