Città

Una città è uno spazio, grande, gigantesco o apparentemente piccolo, dotato di confini più o meno netti e definiti.
Una città è un caleidoscopio di case, parchi, monumenti, negozi, cinema e teatri; è un reticolato di vie, viali, piazze e vicoli, che può essere esplorato, studiato e descritto fin nei minimi dettagli.
Una città è un insieme di persone: un’esperienza di condivisione e di incontri senza fine tra chi, per scelta o casualmente, vi abita da tempo, da sempre o non per molto; la meta di un viaggio improvvisato o programmato scrupolosamente; il centro o un capitolo importante di una vita. 

Una città è attraversata, abitata, vissuta, osservata e conosciuta da una quantità infinita di persone e proprio per questo, pur essendo una, unica e riconoscibile da tutti, è al contempo una miriade di città: tante quanti sono gli sguardi e le mani che vi si soffermano.

Tutti noi abbiamo una città (o più di una, perché no?) che definiamo “nostra”. Eppure, sappiamo che non possediamo nulla. Al contrario siamo noi che sentiamo di appartenerle, quando ci rendiamo conto del significato che prende ai nostri occhi: ricordi, abitudini, emozioni, traguardi o cambiamenti sono solo alcune delle possibilità con cui una città ci attira a sé.
È questo il modo migliore, più gentile e, del resto, inevitabile di fare propria una città: guardandola e lasciando che ci mostri chi siamo.